BRANZINO AL FORNO AL PROFUMO DI LIME & ROSMARINO CON CAVOLINI DI BRUXELLES BRASATI ALLE ERBE AROMATICHE

BRANZINO AL FORNO AL PROFUMO DI LIME & ROSMARINO CON CAVOLINI DI BRUXELLES BRASATI ALLE ERBE AROMATICHE

TASTE AND STYLE - Luxury | Lifestyle | Food | Wine | Finest Experiences

In collaborazione con: Taste and Style
 
La Ricetta di oggi per la nuova Rubrica di Cucina “Erbe Aromatiche e Spezie” a cura di Lisa Fontana per TASTE AND STYLE in collaborazione con una grande Azienda Italiana Sipo – Sapori del mio Orto 🌱🌿🍃 ci condurrà alla scoperta di un’Erba Aromatica tanto utilizzata in cucina, dalle nobili proprietà e dalla preziose virtù.
 
Parliamo del Rosmarino una pianta perenne aromatica appartenente alla famiglia delle Lamiaceae come il Basilico e l’Erba Salvia.
È una pianta ricchissima di oli essenziali (pinene, conforene, limonene) flavonoidi, acidi fenolici, tannini, resine, canfora e contiene anche l’acido rosmarinico dalla proprietà antiossidanti capace di conferire alla Ricette un gusto unico !
 
Abbinato al Lime e sapientemente lavorato con aglio e porro vi sorprenderà nella realizzazione di un saporito e gustoso Branzino al Forno accompagnato da Cavolini di Bruxelles sempre all’aroma di Rosmarino.
 
Il Rosmarino rappresenta uno tra i più classici aromi usati nella cucina tradizionale, ottimo sia per insaporire la carne che nel cucinare le verdure (legumi e patate soprattutto). Che sia in vaso o nell’orto non dovrebbe mancare una pianta a portata di mano di qualsiasi cucina. E per averlo sempre freschissimo e a portata di mano scegliendo il meglio SIPO seleziona per voi i migliori Aromi e Spezie proponendoli in pratiche confezioni salvafreschezza che potrete ricevere direttamente a casa vostra.
 
Tanto per incominciare diciamo che il rosmarino (rosmarinus officinalis) è un arbusto perenne sempreverde.
Le foglie di questa pianta aromatica dalla forma caratteristica lunga e stretta conferiscono un profumo e un’aromaticità intense e molto gradevoli tanto da essere utilizzare per molteplici e svariati impieghi in cucina. La pianta del Rosmarino ha anche dei piccoli fiori tra il bianco e il viola che compaiono tra la primavera e l’estate.
 
Utile e tanto amato in cucina, è anche prezioso per il benessere e per la bellezza.
 
Il suo uso è antichissimo, sia come ornamento da utilizzare per le cerimonie, sia come antisettico.
 
E’ una pianta considerata come un naturale anti-invecchiamento. Non a caso, gli antichi greci usavano coprirsi il capo con corone di rosmarino per svolgere attività intellettuali impegnative., in quanto stimola la memoria, la concentrazione e le attività intellettuali.
 
Tra i vari benefici il Rosmarino ha altre grandissime proprietà !
 
Eccone alcune !
  • sui cibi ha un’azione antiossidante contribuendo a favorirne la loro conservazione,
  • ha virtù digestive, diuretichecoleretiche (aumenta le secrezioni biliari), carminative (facilita l’espulsione dei gas intestinali) e antispasmodiche.

Anche l’olio essenziale di rosmarino ha innumerevoli pregi.

  • Vaporizzato nell’ambiente facilita la concentrazione e la memoria ed equilibra lo stato dell’umore
  • Unito all’olio di mandorle dolci o all’olio di oliva o di cocco o di avogado si utilizza per massaggi
  • Bagni e docce con l’aggiunta di alcune gocce di olio essenziale di rosmarino, tonificano, sono energizzanti e stimolano, mentre impacchi a base di rosmarino su ferite e piaghe ne facilitano l’elasticità e la giovinezza della pelle

Una tisana a base di aghi e fiori di rosmarino essiccati da bere prima e dopo i pasti è disinfettante, diuretica, vermifuga, stimola la sudorazione e apre le vie respiratorie.

Ma veniamo alla preparazione della nostra Ricetta che utilizza il Rosmarino nella preparazione di un saporito, gustoso e particolarmente aromatico Branzino al Forno realizzato al cartoccio

Ingredienti per due Branzini di media grandezza:

2 Branzini
4 Lime
12 Rametti di Rosmarino
1 Aglio intero
Olio EVO q.b.
Sale e Pepe q.b.
Un foglio di carta di alluminio per alimenti
 
Per il contorno sempre al Forno:
 
Cavolini di Bruxelles e se lo desiderate un paio di patate
Aglio 2 spicchi
2 rametti di Rosmarino
3 rametti di Timo Fresco
Olio EVO
Sale q.b.
 
Come vedete gli ingredienti sono davvero pochi ed essenziali per realizzare un piatto che è un vero capolavoro, in poco tempo e in modo davvero semplicissimo e veloce.
 
Vediamo assieme come cucinarlo in pochissimi step e alla portata di tutti !
 
Procedimento:
Suggerisco di comperare il Branzino già pulito dal pescivendolo, anche al banco del pesce trovate il Branzino già pronto per essere lavato e cucinato.
 
Lavatelo accuratamente sotto l’acqua fresca e corrente in modo che risulti ben pulito, se lo ritenete opportuno squamatelo leggermente per favorire il maggiore assorbimento degli aromi durante la cottura.
Adagiate i Branzini su una teglia da forno precedentemente irrorata con un filo di Olio Extravergine di Oliva e un paio di spicchi di aglio tagliati finemente e disposti in modo omogeneo sul fondo.
 
A questo punto preparate a parte la composizione di Aromi con cui andrete a farcire il Branzino al suo interno e a disporre sopra anche all’esterno.
 
In una ciotola mescolate assieme in modo omogeneo gli aghi di rosmarino che avrete accuratamente lavato, tolto dal rametto e tagliato finemente al coltello su un tagliere, l’aglio che avrete sbucciato, lavato e tritato e il lime che avrete lavato accuratamente e tagliato a fettine sottili e poi a piccoli quadretti. Amalgamate il tutto con un filo di Olio Extravergine di Oliva, un pochino di sale e pepe e piacere.
 
Con questa preparazione che sentirete durante la realizzazione sprigionare profumi e aromaticità meravigliosamente invitati andate a farcire i vostri Branzini avendo cura di tenerne una parte da mettere sulla loro superficie.
 
Coprite con il foglio di Carta di Alluminio per alimenti i due Branzini senza chiudere ai lati ma semplicemente proteggendo la parte superiore per evitare la dispersione degli aromi.
 

Nella stessa teglia se abbastanza capiente o in una pirofila a parte disponete sopra a un filo di Olio Extravergine di Oliva e un pochino di aglio i
Cavolini di Bruxelles che avrete precedentemente pulito e lavato e tagliati a metà e se lo desiderate anche un paio di Patate sbucciate, lavate e ridotte a fettine. Completate con un altro filo di Olio Evo e un pochino di sale e due rametti di Timo fresco e infornate per circa mezz’ora nel ripiano centrale a 180 gradi modalità di cottura statica.
 
Se i Cavolini di Bruxelles e le Patate risultassero cotte prima del Branzino abbiate cura di rimuoverle dal Forno per evitare che si brucino, per poi rimetterle solo gli ultimi 5 minuti per servirli ben caldi. Per questo il mio suggerimento è quello di cuocerli utilizzando una teglia a parte.
 
         
 
Controllate la cottura del Vostro Branzino che deve risultare bianco all’interno e sprigionare un’aromaticità davvero invitante.
 
Rimuovete poi la Carta di Alluminio da Cucina dopo circa 30 minuti e fate cuocere ancora per qualche minuto in modo da rendere leggermente croccante la parte esterna del pesce, magari utilizzate per gli ultimi minuti la modalità grill.
 
Servite ben caldo con un ottimo vino bianco a piacere … magari abbinando una bollicina di Metodo Classico Italiano a 7-9 gradi !
 
Buon Appetit
 
Ricetta realizzata da: Lisa Fontana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *